Addio a CentOS Linux

Avatar utente

Topic Author
openresource
Administrator
Administrator
Messaggi: 336
Iscritto il: mar gen 28, 2020 9:52 pm
1
Località: varese
Età: 45
Contatta:
    unknown unknown
Italy
dic 2020 09 12:34

Addio a CentOS Linux

Messaggio da openresource

Addio a CentOS Linux, apprezzata distribuzione per server
Cessa il supporto alla versione gratuita di RedHat Enterprise Linux. Resta la versione di sviluppo CentOS Stream.

Immagine

Si tratta infatti di una derivata di RedHat Enterprise Linux (Rhel) e, con quest'ultima, è perfettamente compatibile; ma, a differenza di questa, è completamente gratuita.
Ciò significa che CentOS è stata fino a oggi una delle scelte più popolari per chi desiderava avere un sistema operativo stabile e robusto, con tutte le caratteristiche di Rhel ma senza dover pagare i costi di quest'ultima: open source, infatti, non necessariamente significa sempre anche "gratis".

Ora tutto ciò sta per cambiare. Come spiega il blog ufficiale, CentOS 8, la versione più recente basta su RedHat Enterprise Linux 8, non sarà più sviluppata a partire dalla fine del 2021, né avrà mai un successore.
CentOS 7, ossia la versione precedente basta su RedHat Enterprise Linux 7, continuerà a essere supportata, come da programma, fino al 2024.
Il team di sviluppo ha intenzione infatti di abbandonare i rilasci "tradizionali" di CentOS per concentrarsi su CentOS Stream.
Questa, anziché essere una derivata di RedHat Enterprise, è una distribuzione «appena più avanti del rilascio corrente di Rhel»; in sostanza è il ramo di upstream, ossia di sviluppo, di Rhel. Dispone quindi di pacchetti più recenti e di un maggior numero di funzionalità che solo in un secondo tempo entreranno in Rhel. La domanda è: avrà anche un maggior numero di problemi?

Infatti, leggendo una tale descrizione, è soltanto normale che nasca il sospetto che CentOS Stream altro non sia che una versione beta di RedHat, e quindi più prona ai bug. CentOS, nelle Faq, risponde proprio a questa ipotesi, affermando che «CentOS Stream avrà correzioni e funzionalità prima di Rhel» e che pertanto «In linea di massima contiamo che CentOS Stream abbia meno bug e più funzioni di Rhel, almeno fino a che quei pacchetti non saranno accettati in Rhel».
A questo punto la palla passa agli amministratori di sistema. Chi stava meditando su un passaggio da CentOS 7 a CentOS 8 con ogni probabilità eviterà di farlo, ma la domanda più importante è: varrà la pena di fidarsi e adottare CentOS Stream senza incappare in problemi che faranno rimpiangere la decisione?
Dopotutto, è CentOS stessa ad affermare «Se usate CentOS 8 in un ambiente di produzione e siete preoccupati che CentOS Stream non sia adatta alle vostre esigenze, vi invitiamo a contattare Red Hat per valutare le opzioni disponibili».

Leggi l'articolo originale su ZEUS News - https://www.zeusnews.it/n.php?c=28495

via:/https://www.zeusnews.it/



Immagine
Rispondi