5 filtri per far navigare i bambini al sicuro su internet

Avatar utente

Topic Author
openresource
Administrator
Administrator
Connesso: No
Messaggi: 306
Iscritto il: mar gen 28, 2020 9:52 pm
Località: varese

5 filtri per far navigare i bambini al sicuro su internet

Messaggio da openresource »

Tenere i propri figli al sicuro su internet è il primo obiettivo di qualsiasi genitore. Oggi i bambini sono bombardati dalla tecnologia e hanno accesso in maniera molto prematura a un mondo di informazioni che non sempre, per età e maturità, sono in grado di gestire.

Nascondere la testa sotto la sabbia non è possibile. Sarebbe anacronistico pensare di non dare ai ragazzi uno smartphone o un tablet da provare, oppure tenerli lontani da ogni genere di tecnologia. Secondo recenti ricerche, il 16% dei bambini da 3 a 4 anni possiede un proprio tablet. E il tempo medio passato giornalmente davanti a uno schermo per bambini dai 5 ai 7 anni è pari a 4,30 ore. Online si trovano tanti aiuti per proteggere i bambini sul web, come i filtri, software che permettono una navigazione serena e una selezione da parte del genitore di ciò che i bambini possono o meno vedere su Internet. Vi presentiamo 5 filtri che secondo noi sono validi e utili.

Qustodio

Sul podio troviamo Qustodio, un software che si installa su tutti i dispositivi (Mac, Windows, iOS, Android, Amazon Kindle) sia dei genitori che dei figli, compresi smartphone, tablet e desktop. Mamma e papà possono usare l’app da mobile oppure il Portale Famiglia sul web per monitorare l’attività dei ragazzi in tempo reale. Possiamo sapere quanto tempo i bambini spendono online ed esattamente in quali siti o applicazioni. Possiamo impostare limiti per giochi e app, oppure bloccare completamente quelli che non vogliamo che si utilizzino.

Non solo. I 29 filtri bloccano i contenuti inappropriati, anche nella modalità di navigazione privata. Attraverso Qustodio possiamo monitorare poi anche il tempo passato sui social network, le chiamate fatte e ricevute, come i messaggi, bloccando eventuali contatti che non vogliamo raggiungano i nostri bambini. E se c’è un’emergenza, i ragazzi possono inviarvi una notifica grazie al panic button, che segnala ai genitori la loro posizione in tempo reale.

Norton Family

Sicuramente avete già sentito parlare di Norton come antivirus. È stata sviluppata però anche la versione Family per proteggere i minori, impedendo loro di accedere a contenuti e app inopportuni. Si possono impostare filtri e limiti orari, pianificando momenti specifici del giorno o della settimana in cui i figli possono utilizzare il pc (attenzione, non è disponibile invece per Mac) e i dispositivi Android o iOS, e si ricevono report inviati via e-mail o scaricabili al portale dedicato nei quali visualizzare le attività dei bambini.

Dà inoltre la possibilità di controllare scambi di sms e l’utilizzo dei social network, e di visualizzare i siti bloccati che i bambini hanno cercato di visitare, così da parlarne insieme e far capire loro perché ne avete impedito l’accesso. Rispetto al filtro precedente, la supervisione dei social, quella delle app mobile e degli sms è possibile solo se avete un dispositivo Android. Si può provare gratuitamente per 30 giorni.

Net Nanny

Net Nanny include i più importanti strumenti di protezione per bloccare i contenuti pericolosi online. Presenta 18 categorie di filtri per aiutare i genitori a limitare rapidamente l’accesso ai siti web che riguardino pornografia, droghe e alcol, suicidio o violenza. Il programma invia un avviso email se il bambino abilita un server proxy o privacy per nascondere le ricerche online. Una delle caratteristiche più esclusive e curiose di Net Nanny è il blocco delle parolacce sui siti in modo che i ragazzi non possano leggerle. Impedisce inoltre loro di digitarle nei campi di ricerca e nei messaggi di chat. Si possono per esempio cambiare le parole in emoticon divertenti mentre vengono digitate, oppure il programma può cancellarle completamente.

Surfie

Surfie è uno dei migliori filtri per mobile. È compatibile con cellulari e tablet Android e iOS, e ha una versione per Windows. Comprende 18 categorie di filtri che facilitano il blocco dei siti internet correlati in ogni categoria, compresi pornografia, violenza e giochi online. Oltre ai filtri web, Surfie consente di controllare quando i ragazzi hanno accesso a internet e per quanto tempo restano online, anche sui cellulari.

Una delle migliori caratteristiche di questo filtro è il controllo delle parole chiave, che avvisa il genitore in caso qualcuno invii al bambino un’email o un messaggio con parole o frasi “sbagliate”. Nel software sono già incluse alcune frasi come: “Non dire”, “Sei a casa da solo?”, oppure “Dammi il tuo numero di telefono”. Il genitore ne può aggiungere altre e sarà lo stesso Surfie a chiudere il programma che il ragazzo sta usando e a bloccare l’accesso a internet se ritiene ci sia un rischio. Vale al contrario, ovvero se è il bambino a inviare frasi e informazioni ritenute pericolose. E-mail e messaggi di chat sono registrati.

Net Nanny nel frattempo invia una notifica ai genitori quando è stata digitata la parolaccia. Il software include anche il time control. È possibile creare un account per ogni bambino, così da assegnare, se avete figli di età diverse, tempi più lunghi ai più grandi. Tra i contro di Net Nanny c’è il fatto che alcuni strumenti importanti, come il monitoraggio dei social media e l’acquisizione di messaggi di chat, richiedono l’acquisto di un programma separato che funzioni insieme al filtro. Funziona però sia per Mac che per Windows, Android e iOS.

SpyAgent Standard

SpyAgent ha la caratteristica, come si deduce dal nome, di registrare le attività. Include la possibilità di attivare la registrazione dei tasti, creando così una continua memorizzazione di tutto ciò che un utente digita sulla tastiera del computer, inclusi gli id di accesso e le password ai profili dei social media o agli account di posta elettronica. Questo, insieme agli screenshot, che è possibile programmare perché vengano scattati a determinati intervalli, serve per monitorare l’attività online dei bambini.

Anche webcam e microfono si possono registrare in maniera automatica. I genitori possono inoltre leggere tutte le email inviate e ricevute. Le lacune di SpyAgent Standard riguardano la compatibilità con i dispositivi: è infatti disponibile solo per computer con sistemi operativi Windows. Non è disponibile per Mac, né per dispositivi Android o iOS. È completo e molto sicuro invece per gli utenti di pc.



Immagine